L’integrazione delle competenze cliniche e psicometriche nella diagnosi neuropsicologica

Caricamento Eventi

L’integrazione delle competenze cliniche e psicometriche nella diagnosi neuropsicologica

La valutazione neuropsicologica del paziente adulto-anziano richiede l’integrazione di competenze cliniche (qualitative) e psicometriche (quantitative) al fine di giungere ad una corretta formulazione diagnostica come punto di partenza per adeguate indicazioni prognostiche e di intervento.

Saper interpretare i punteggi ai test è necessario affinché il professionista declini anche qualitativamente la teoria statistico-metodologica sottesa ai test neuropsicologici. Per tale ragione è utile coniugare le implicazioni pratiche di tali conoscenze psicometriche contestualizzandole nella realtà clinica.

Il presente webinar si propone, pertanto, di favorire una liaison tra psicometria e clinica in neuropsicologia al fine di arricchire conoscenze e sviluppare competenze nel processo di valutazione per una migliore pianificazione dell’intervento. Saranno presentati e discussi casi clinici specifici e verranno svolte esercitazioni pratiche con supervisione.

Obiettivi

Alla fine del corso, il partecipante sarà in grado di:

  • applicare i concetti statistici e metodologici sottesi ai test neuropsicologici per la valutazione delle principali funzioni cognitive;
  • applicare il ragionamento psicometrico a casi clinici “critici” in neuropsicologia;
  • integrare le proprietà psicometriche e diagnostiche di un test evidenziando punti di forza e di debolezza nei diversi contesti clinici;
  • applicare il ragionamento diagnostico nell’interezza del processo e porre il focus sulle criticità psicometriche che lo caratterizzano.

Le esercitazioni partiranno da una base di informazioni cliniche (e.g., anamnesi, osservazione qualitativo-informale, esito di colloqui con il caregiver, etc.) e psicometriche (risultati ai test neuropsicologici), discutendo, caso per caso, le inferenze clinico-informali, l’integrazione di queste con l’interpretazione dei risultati quantitativi e le implicazioni diagnostiche dell’interazione tra l’elemento qualitativo e quello quantitativo. Per ciascun case study, i partecipanti saranno chiamati a simulare un ragionamento diagnostico nella sua interezza e condotti a porre il focus sulle criticità psicometriche che lo caratterizzano.
Discussione sulle esercitazioni e riflessioni conclusive (Pasotti & Aiello: 60’).

I case study affrontati durante le esercitazioni pratiche serviranno da spunti di riflessione in merito alle implicazioni prognostiche e di intervento relative alla presa in carico del paziente adulto-anziano.

Novembre 06 2021

Dettagli

Data: 6/11/2021
Costo A Pagamento
Crediti ECM: 9
Modalità: Online
Categorie:
Sito Web: Visita il sito dell'evento

Luogo

event online – sede via Frà Paolo Sarpi 7/a Firenze

Via Frà Paolo Sarpi 7/a
Firenze, 50100 Italia

+ Google Maps

Telefono:

0556236579

Visit Venue Website

Programma

  • Sabato 6 novembre 2021, orario 09.00-13.00, 14.00-16.00. Docenti: Fabrizio Pasotti, Edoardo Nicolò Aiello
  • Valutazione neuropsicologica nell’adulto e nell’anziano: metodologia e finalità
  • Definizione, struttura e scopi.
  • Integrazione qualitativo-quantitativa nella semeiotica e diagnostica neuropsicologica.
  • Criticità dei test neuropsicologici: somministrazione e interpretazione.
  • Elementi di psicometria applicata alla diagnostica neuropsicologica
  • Proprietà psicometriche di un test: cenni di teoria della misurazione.
  • Proprietà diagnostiche di un test: sensibilità, specificità e metriche derivate.
  • Taratura di un test: il concetto di “normalità” e “patologia” nella prospettiva psicometrico-clinica.
  • Utilizzabilità clinica di un test: cosa serve affinché un test sia somministrabile a un paziente?
  • La rilevanza della psicometrica per la diagnosi neuropsicologica: esemplificazioni mediante presentazione e discussione di casi clinici e specifici riferimenti a strumenti testistici
  • Casi clinici: malattie neurodegenerative (malattia di Alzheimer; demenza frontotemporale; disturbi extra-piramidali).
  • Casi clinici: malattie cerebrovascolari(cerebrovasculopatie croniche; demenze vascolari; ictus cerebri).
  • Casi clinici: condizioni neurologiche/neuropsichiatriche ad altra eziologia (e.g., internistica).
  • Applicazione del ragionamento psicometrico a casi clinici “critici” in neuropsicologia diagnostica: esercitazioni pratiche con supervisione (Pasotti & Aiello: 60’; suddivisione in sottogruppi virtuali).
  •  

Organizzatore

Giunti Psychometrics
Telefono: 0556236579
Email:
Sito Web: Vai sul sito dell'evento