I Disturbi del Neurosviluppo

Caricamento Eventi

I Disturbi del Neurosviluppo

Corso Disabilità intellettive e FIL

Disabilità intellettiva, Disturbi della Comunicazione, Disturbo Specifico dell’Apprendimento, ADHD, Disturbo dello Spettro Autistico, Disturbo della Coordinazione Motoria e Disturbo da Tic, si tratta di disturbi difficilmente delimitabili entro precise categorie diagnostiche, stanti le ampie sovrapposizioni tra i diversi quadri e la condivisione di fattori di rischio e di modelli eziopatogenetici.

È partendo da questa considerazione che, nel 2013, l’APA, all’interno della nuova edizione del DSM (DSM-5), li raggruppa all’interno della macro-area dei disturbi del neurosviluppo, la quale, più che una semplice categoria nosografica, è una sorta di linea di indirizzo su come leggere questi disturbi e come approcciarvisi dal punto di vista diagnostico e di intervento.

Introducendo tale novità, il DSM-5 esorta i clinici a rispettare l’esigenza di classificare e descrivere singole categorie diagnostiche, ma al tempo stesso a misurarsi con la complessità del neurosviluppo e con la dimensionalità dei profili disfunzionali.

Ottobre 16 2020

Dettagli

Inizia: 16/10/2020 @ 09:00
Finisce: 31/12/2020 @ 17:00
Costo A Pagamento
Crediti ECM: 12
Modalità: Online
Categorie:
Sito Web: Visita il sito dell'evento

Luogo

event online – sede via Frà Paolo Sarpi 7/a Firenze

Via Frà Paolo Sarpi 7/a
Firenze, 50100 Italia

+ Google Maps

Telefono:

0556236579

Visit Venue Website

Programma

  • Modulo 1 - La neurodiversità, il deficit intellettivo e adattivo ed i diversi livelli di gravità.
  • I disturbi del neurosviluppo in una prospettiva nosografica, in termini di prevalenza e di outcome, con costante riferimento alla categorizzazione del DSM-5.
  • La disabilità intellettiva.
  • I disturbi della Comunicazione (Linguaggio).
  • Il disturbo Specifico dell’Apprendimento.
  • L’ADHD.
  • Il disturbo dello Spettro Autistico.
  • I disturbi della Coordinazione Motoria e il disturbo da Tic.
  • Modulo 2 - La nuova esigenza di guardare ai disturbi del neurosviluppo in una prospettiva integrata
  • Gli approcci più recenti.
  • L’approccio RDoC.
  • Il modello ESSENCE.
  • La nosografia tra classificazione e dimensionalità dei profili disfunzionali.
  • I fattori di rischio genetici ed epigenetici.
  • I fattori di rischio ambientali.
  • Modulo 3 - Nuove considerazioni metodologiche che impattano sull’attività diagnostica
  • Valutazione neuropsicologica e/o psico-comportamentale.
  • La diagnosi di profilo, oltre le diagnosi categoriali.
  • La valutazione delle funzioni esecutive (fredde e calde).
  • Le possibilità diagnostiche: utilizzo dei test standardizzati come strumento di valutazione delle funzioni esecutive.
  • CANTAB - BAFE - BIA - CAS - NEPSY-II - CBCL - Vineland-2
  • Il superamento della rilevazione monocomponenziale del QI: utilizzo delle batterie neuropsicologiche.
  • RPM - WISC - GMDS-III - M-P-R
  • La valutazione dei correlati psicopatologici dei disturbi del neurosviluppo attraverso gli strumenti standardizzati.
  • K-SADS-PL DSM-5 - SPAIDD-G
  • Modulo 4 - Gli approcci terapeutici: una prospettiva integrata
  • L’importanza del contesto di vita del bambino.
  • La psicoeducazione come intervento propedeutico all'avvio del trattamento terapeutico.
  • Gli obiettivi della riabilitazione specialistica: gli approcci costruttivista e neuropsicologico.
  • Insegnare ad imparare: il metodo Feuerstein.
  • Intervenire sulle funzioni esecutive.
  • Intervenire sulle abilità sociali.
  • Intervenire sulla regolazione delle emozioni.
  • Gli approcci terapeutici integrati e gli strumenti di training più utilizzati ed efficaci.
  • Approcci e strumenti volti a migliorare le funzioni esecutive.
  • Tools of the mind.
  • Cogmed Working Memory Training Program.
  • ERICA (Esercizi di Riabilitazione Cognitiva).
  • Approcci e strumenti volti a potenziare le abilità sociali.
  • Storie sociali.
  • Mindreading DVD.
  • Metodo Acting Antics.
  • Il “Compagno Adulto”.
  • Volontariato sociale.
  • Approcci e strumenti volti ad allenare la regolazione delle emozioni.
  • Coping Power program.
  • Dialectical Behaviour Therapy for Children (DBT).
  • Terapia Razionale Emotiva Comportamentale (REBT).
  • Gli ambiti applicativi dell'intervento rieducativo.
  • Le diverse aree di funzionamento.
  • Le funzioni trasversali.
  • L’interazione e la cooperazione del bambino con i pari.
  • Buone pratiche per il potenziamento delle funzioni esecutive e dell’adattamento.
  • Parent training e teacher training.
  • Gli effetti dei trattamenti farmacologici sulle funzioni cognitive.
  •